La Giornata Mondiale delle bambine

Indifesa

Oggi, per il settimo anno consecutivo, si celebra la Giornata Mondiale delle Bambine promossa dall’Onu. In Italia, nel 2017, 5.788 minori sono stati vittime di violenze, con un +8% rispetto al 2016 e un +43% rispetto a dieci anni fa, quando erano 4.061. Abusi e violenze colpiscono soprattutto bambine e ragazze, il 60% delle vittime. Le violenze sessuali, le cui vittime sono per l’84% femmine, sono aumentate del 18% rispetto al 2016. In forte crescita i minori vittime di reati legati alla pedopornografia: +57% per la detenzione di materiale pornografico, +10% per la loro produzione, che coinvolge per l’84% bambine e ragazze. Ma il reato con maggior numero di vittime rimane il maltrattamento in famiglia: 1.723 bambini in un solo anno (+6%). Sono alcuni dei dati Interforce sulla violenza sui minori elaborati per il Settimo Dossier della Campagna «Indifesa» di Terre des Hommes. Anche gli atti sessuali con minorenni sono cresciuti del 13% e le vittime sono ragazze nel 79% dei casi; la corruzione di minorenni (atti sessuali in presenza di bambini sotto i 14 anni) è aumentata del 24% e il 78% delle vittime sono bambine; la violenza sessuale aggravata (tra cui quella subita da persone di età inferiore ai 14 anni) è in aumento dell’8% (387 casi nel 2017 contro i 359 dell’anno precedente) e l’83% delle vittime sono ragazze o bambine. Anche gli omicidi di minori sono cresciuti del 5%, 22 contro i 21 del 2016.

Fonte: Corriere.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *